… aveva su di me l’effetto di una musica.

… aveva su di me l’effetto di una musica. Mi entrava nel cervello. Non solo facevo quello che lei voleva, ma arrivavo a perdere di vista il punto dove finivano i miei desideri e cominciavano i suoi.
Michael Cunningham – Una casa alla fine del mondo
Annunci