Ma io verrei di corsa anche se piove

Se esco vestita ubbidiente alla stagione
– il giorno prima c’era un freddo orrendo –
e chiuso pacco pesante mi trasporto
alle mie tante insipide faccende
e camminando all’ombra arrivo al sole
e poi mi trovo a slacciarmi la sciarpa
e dopo un po’ quel mio denso cappotto
tenuto aperto dalle mani in tasca
diventa lieve coda che svolazza
– non per il vento, perché il sole è fermo –
dietro i miei passi ormai più lenti e laschi
languidamente incerti sul da farsi,
quasi che fosse tuo il merito del caldo,
tutta scaldata da questo fermo sole
che posso fare? corro a cercarti,
ho questa scusa, ti devo festeggiare.
(Ma io verrei di corsa anche se piove.)

Patrizia Cavalli

Annunci